Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |


Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Il servizio sociale tra senso comune e senso scientifico

Rispondo alla sollecitazione di Marianna Lenarduzzi e offro alcune considerazioni in merito al tema “formazione continua” degli assistenti sociali. Tale innovazione non pare aver considerevolmente influito sui discorsi della professione connotati da una configurazione già rilevata e fonte di criticità (Colaianni e Ciardiello 2088; 2012; Zielli 2010; Lorenz e Trivellato, in Facchini 2010) circa la [...]

Continua...

Una proposta innovativa: un nuovo modo per apprendere

Il contributo presentato qui di seguito è diretto agli studenti che si avvicinano attraverso gli studi ed in particolare tramite il tirocinio, alla figura dell’Assistente Sociale. L’articolo tende a sviluppare un dialogo con la realtà teorica con l’obiettivo di promuovere l’apprendimento attraverso la formazione sul campo. La professione dell’Assistente Sociale da sempre è una figura [...]

Continua...

La libera professione di assistente sociale

La libera professione ancora oggi per molti assistenti sociali suscita molte perplessità in quanto vista come un’evoluzione del servizio sociale ma di cui non si comprendono del tutto le potenzialità. Questo articolo vuole gettare luce sull’argomento e approfondire il punto di vista dei protagonisti che sono coinvolti in tale sfida. La prima parte del sondaggio [...]

Continua...

Pari opportunità per i GIOVANI: Risoluzione n. 8770/07 del Consiglio d’Europa (II parte)

L’esperienza maturata in Italia finora, nel campo delle Politiche giovanili, è stata molto frammentata, infatti, la mancanza di una legge quadro, ha incrementato l’eterogeneità della legislazione e delle attività a livello locale. Solo due leggi a livello nazionale hanno in un certo modo dato attenzione al settore ‘gioventù’: – il T.U. 309/90, relativo alla marginalità [...]

Continua...

Formazione permanente e identità professionale nel servizio sociale

Il concetto di formazione permanente nasce da alcune premesse. Com’è noto, l’idea che l’uomo non possa sottrarsi all’esigenza di un apprendimento permanente è molto antica in quanto scaturisce, in modo naturale e spontaneo, anche dal bisogno della semplice lettura dei dati dell’esperienza quotidiana. Negli ultimi decenni tale idea ha registrato una sensibile evoluzione e un [...]

Continua...

Le fasi di costruzione della formazione

Quale dovrebbe essere la condizione ottimale di inizio di una programmazione della formazione? Secondo alcuni autori il modo migliore per progettare formazione è lavorare all’indietro (work backwards), partendo cioè dai risultati che si vogliono ottenere. Ma attenzione: non che cosa si vuole fare, ma a che cosa mira quello che si vuole fare. In questo [...]

Continua...