Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |


Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Assistenti di Servizio Sociale in Francia

1- Definizione della professione
«L’assistente di servizio sociale agisce con le persone, le famiglie, i gruppi, per un approccio globale, per:
- migliorare le loro condizione di vita, sul pianto sociale, sanitario, familiare, economico, culturale, professionale;
- sviluppare le loro capacità e facilitare la loro inserzione nella società;
- condurre tutta azione suscettibile di prevenire o superare le loro difficoltà.
L’assistente sociale, a partire da un’analisi globale della situazione delle persone, famiglie o gruppi, elabora una diagnosi sociale e un piano di intervento, con la partecipazione degli interessati. In una dinamica parternariale e di rete, l’assistente sociale contribuisce alle azioni di prevenzione, di perizia, così come alla lotta contro le esclusioni, ed allo sviluppo sociale. E’ forte di proposte per la concezione delle politiche sociali, degli orientamenti generali e delle missioni sviluppate dall’ente che l’impiega.»
Questa definizione della professione di assistente di servizio sociale (= assistente sociale) è stata precisata con la riforma del Diploma di Stato (Diplôme d’Etat d’Assistant de Service Social) in 2005.

2- Una professione regolamentata
La professione d’assistente di servizio sociale è una professione regolamentata dalla Legge del 8 aprile 1946, ripresa negli articoli 411-1 a 411-6 del Codice dell’Azione Sociale e delle Famiglie (Code de l’Action Sociale et des Familles). L’articolo 1 di questa legge specifica l’obbligo di essere diplomato per potere esercitare.
Inoltre, gli articoli 226-13 e 226-14 del Codice Penale (Code Pénal) specificano anche che l’assistente sociale (perfino da studente) è tenuto al segreto professionale (salvo deroga articoli cf. 434-1 e 434-3).
Per quanto riguarda il servizio sociale, esiste un Codice di Deontologia (Code de Déontologie) ideato dall’Associazione Nazionale degli Assistenti Sociali (Association Nationale des Assistants Sociaux). Questo testo ne specifica le referenze e definisce gli obbiettivi del Servizio Sociale. Comprende obblighi nei confronti di utenti, enti che assumono, colleghi, e della professione. Infine, definisce principi e valori del servizio sociale. Questo codice non è davvero un codice al senso legale, tuttavia diciamo che è il riferimento deontologico del servizio sociale.

3- Formazione
Per potere seguire la formazione di assistenti sociali, occorre essere titolare del Baccalauréat ciò che corrisponde alla Maturità in Italia (oppure di un’ equivalenza, o di un’esamo di livello), e superare gli esami di selezione (prove scritte ed orale) organizzati dai centri di formazione.
La formazione, riformata nel 2004, si svolge su 3 anni, e conta:
- 1340 ore di insegnamento teorico
- 1680 ore (12 mesi) di tirocinio,

>> 1340 ore d’insegnamento teorico, che comprende:
- 1 Unità di Formazione principale «Teoria e pratica dell’intervento sociale»
- 7 UF contributive: «Filosofia dell’azione, Etica»; «Giurisprudenza» ; «Legislazione e politiche sociali» ; «Sociologia, Antropologia, Etnologia» ; «Psicologia, Scienze dell’Educazione, Scienze dell’Informazione e della Comunicazione»; «Sanità»; «Economia, Demografia»; «Lingua».

>> 12 mesi di tirocinio ripartiti sui 3 anni, su 2 o 3 luoghi chiamati «sites qualifiants»
Ad esempio: 1° anno, da Gennaio a Marzo; 2° anno, da Sett. a Marzo; 3° anno, da Sett. a Marzo. I tirocini possono svolgersi in diversi luoghi : Servizi Sociali del Conseil Général (La Francia si suddivide in 96 unità amministrative, i «Départements» i cui sono amministrati da un Conseil Général. Dalla decentralizzazione, i Départements sono molto potenti nel campo dell’azione sociale); Ente di Sécurité Sociale (=INPS): Caisse Régionale d’Assurance Maladie, Caisse d’Allocations Familiales…, in ospedale, a scuola, oppure in diversi associazioni…

4- Il Diploma di Stato di Assistenti di Servizio Sociale
Lo studente che ha convalidato le 8 Unità di Formazione ed effettuato tutti i tirocini, è ammesso a presentarsi agli esami per ottenere il Diploma, i quali sono:
a) Dossier di pratiche professionali, Documento scritto + Esame orale.
(con un documento di analisi di un Intervento Sociale di Aiuto alla Persona, un documento di presentazione di un Intervento Sociale d’Interesse Collettivo, e di due rapporti di stage; questo dossier è elaborato a partire delle esperienze fatte sul posto).
b) Tesina + Esame orale.
c) Dossier di communicazione in servizio sociale, (con una sintesi, e parecchi documenti elaborati in centro di formazione)
d) Esame sulle conoscenze delle politiche sociali. (Esame scritto in 4 ore)
Occorre avere la media in alcune prove per ottenere il diploma.
Con l’ottenimento del Diploma, la persona ha il titolo di Assistente di Servizio Sociale.

Testi legislativi di referimento:
- Décret n°2004-533 du 11 juin 2004 relatif au diplôme d’Etat et à l’exercice de la profession d’assistant de service social
- Arrêté du 29 juin 2004 relatif au diplôme d’Etat d’assistant de service social
- Circulaire N°DGAS/4A/2005/249 du 27 mai 2005 relative aux modalités de la formation préparatoire au diplôme d’Etat d’assistant de service social et à l’organisation des épreuves de certification

Articoli Correlati

Nessun commento Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

(obbligatorio)