Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |


Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Preparazione agli esami di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di assistente sociale

Vi presento il mio libro “Preparazione agli esami di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di assistente sociale. Casi complessi: percorsi e strategie”, disponibile presso il mio domicilio ed alla Libreria Cattolica di Jesi Corso Matteotti. Questo testo nasce dal frutto delle esperienze maturate dalla scrivente in campo Distrettuale, Territoriale, Consultoriale ed Ospedaliero, in circa [...]

Continua...

Nuovo Regolamento per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali

Il 13 febbraio 2014 è entrato in vigore il nuovo Regolamento per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali, approvato dal CNOAS il 10 gennaio 2014. E’ importante ricordare che il suddetto regolamento è vincolante per tutti gli iscritti all’albo professionale: il mancato adempimento dell’obbligo formativo, totale o parziale e la mancata o infedele certificazione del [...]

Continua...

Le 3 S: serenità, sicurezza e studio

Sembra passato molto tempo dal mio Esame di Stato… e invece sono solo 4 mesi che è finito…che quello che mi sembrava un grosso scoglio da sormontare è stato oltrepassato… Alla fine del percorso di studio, dopo tanti esami sostenuti, l’elaborato finale da preparare senza relatore, in Cattolica è cosi…e i 3 anni volano… Arriva [...]

Continua...

Note e commenti in tema di cittadinanza e di accesso alla professione di assistente sociale

Il requisito fondamentale per accedere all’esame di Stato di assistente sociale, non sempre scontato, è la cittadinanza. Da tale normativa, tuttavia, sono da fare eccezione i rimpatriati dall’estero che hanno potuto esercitare la professione anche senza aver sostenuto il relativo esame di Stato ma dimostrando di aver esercitato per un certo periodo di tempo [1]. [...]

Continua...

Lettera all’ordine per la tutela della professione

La lettera che segue ci è stata inoltrata dal collega Paolo Pajer per sensibilizzare la comunità professionale su un tema che ci è caro. La stessa, destinata al suo Ordine, è stata inviata in copia conoscenza agli altri CROAS. N.d.R. Spett.le Ordine Professionale Ass. Soc. Regione Toscana, Vi scrivo, dopo averlo già fatto a gennaio [...]

Continua...

La settimana più lunga della mia vita, ovvero: come sono sopravvissuto all’esame di stato

Non so se ricordate un film magnifico e crudele con Alberto Sordi, “La più bella serata della mia vita”. “Sì ok, allora? “, direte voi. Allora niente. Mi serviva un incipit. Vi parlerò, invece, della più lunga settimana della mia vita e di come ne sono venuto a capo. Esame di Stato, ragazzi, mica una [...]

Continua...

Il colloquio di lavoro

Se il colloquio è lo strumento principe dell’assistente sociale, visto che è lui a condurlo con chi ha bisogno di aiuto, nel caso di ricerca di lavoro le parti si invertono: è il selezionatore a condurre il colloquio. L’assistente sociale-interlocutore passivo non è solo un “salto di barricata”, ma un’esperienza interessante da fare per conoscersi [...]

Continua...

Formazione permanente e identità professionale nel servizio sociale

Il concetto di formazione permanente nasce da alcune premesse. Com’è noto, l’idea che l’uomo non possa sottrarsi all’esigenza di un apprendimento permanente è molto antica in quanto scaturisce, in modo naturale e spontaneo, anche dal bisogno della semplice lettura dei dati dell’esperienza quotidiana. Negli ultimi decenni tale idea ha registrato una sensibile evoluzione e un [...]

Continua...

Le fasi di costruzione della formazione

Quale dovrebbe essere la condizione ottimale di inizio di una programmazione della formazione? Secondo alcuni autori il modo migliore per progettare formazione è lavorare all’indietro (work backwards), partendo cioè dai risultati che si vogliono ottenere. Ma attenzione: non che cosa si vuole fare, ma a che cosa mira quello che si vuole fare. In questo [...]

Continua...

Esame di stato… qualche consiglio (senza pretese)

Se gli esami non finiscono mai, quello di stato però ci va abbastanza vicino, è quindi naturale quel po’ di ansia che prende chiunque si misura con una valutazione e soprattutto con una valutazione di cui non si conoscono le coordinate. Infatti l’università ci ha abituato a misuraci con gli esami attraverso meccanismi quasi automatici [...]

Continua...