Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |


Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Egoisticamente penso…. Wheelmap…

… E se domani non dovessi camminare più? Abbiamo mai pensato a come una difficoltà o impossibilità motoria possa variare la nostra vita futura? Bè, io ci penso molto spesso e guardandomi intorno nelle nostre città mi rendo conto di quante limitazioni ci siano sempre crescenti. Il mio interesse oggi si concentra su uno strumento [...]

Continua...

Internet Sacro, Internet Demone

In un’epoca dove la tecnologia diventa fondamentale per il vivere quotidiano si rischia, come in tutti gli eccessi, di farla diventare una dipendenza. Quella della quale parliamo non è una dipendenza data dall’uso di sostanze psicotrope ma dalla dipendenza verso comportamenti o relazioni affettive disfunzionali che con il tempo vengono messe in atto quotidianamente nonostante [...]

Continua...

Operatori sociali e nuove reti: opportunità e prospettive

Il libro “Operatori sociali e nuove reti: opportunità e prospettive” si propone di analizzare la comunicazione via Internet degli operatori sociali ed in particolare degli assistenti sociali ed ha come oggetto principale una ricerca sulla mailing list denominata “asit”. L’autore si chiede se le dinamiche che mantengono la comunità professionale in un ambiente caratterizzato da [...]

Continua...

Capitale sociale e rete nel welfare

Che cosa è una «vera» rete nel campo del welfare? È tale una rete che attivi fiducia e spirito di reciprocità (quindi capitale sociale), affinché vi sia un’attenzione vera all’uomo. Con ciò evochiamo indirettamente la possibilità opposta, vale a dire che il «fare rete» possa essere anche un esercizio contrario: un freddo e impersonale ri-arrangiamento [...]

Continua...

Il ruolo dell’assistente sociale tra le reti primarie e secondarie

Ho iniziato la tesi affermando che non si tratta di una tesi sul lavoro di rete così come è attualmente concepito e portato avanti. Attraverso una rilettura di due casi seguiti in questi ultimi anni nel tirocinio e come volontario, ho cercando invece di individuare un itinerario metodologico e pratico nuovo riconducibile il più possibile [...]

Continua...