Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |


Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Strumenti e tecniche di relazione per assistenti sociali e operatori che lavorano con l’utenza migrante (4° parte)

Nella relazione interculturale uno degli aspetti che spesso rischia di non emergere agli occhi della comunità professionale è la capacità di resilienza e di autodeterminazione delle persone migranti, scarsamente individuate e/o valorizzate, nonostante siano presenti, in quanto confuse se non addirittura sostituite con concetti di sottomissione, arretratezza o maleducazione perché inconsciamente i gesti o le [...]

Continua...

Strumenti e tecniche di relazione per assistenti sociali e operatori che lavorano con l’utenza migrante (3° parte)

Il lavoro con l’utenza migrante mette in luce alcuni limiti dell’assistente sociale sottolineando l’esigenza di arricchirsi e dotarsi di una relazione d’aiuto interculturale possibile solo riconoscendo l’importanza dell’assunzione di un approccio interculturale in quanto in grado di fornire gli strumenti e le tecniche per costruire una relazione d’aiuto volta al riconoscimento delle capacità e delle [...]

Continua...

Strumenti e tecniche di relazione per assistenti sociali e operatori che lavorano con l’utenza migrante (2° parte)

Nella relazione interculturale occorre riconoscere la presenza di eventuali difficoltà linguistiche, di comunicazione e/o dei conflitti di valore con le persone e famiglie migranti, attraversate da processi di acculturazione. L’approccio interculturale non è lineare e univoco in quanto strettamente interconnesso alle rappresentazioni sociali, ai meccanismi etnocentrici e ai modelli professionali di riferimento. L’emersione e la [...]

Continua...

Strumenti e tecniche di relazione per assistenti sociali e operatori che lavorano con l’utenza migrante (1° parte)

L’assistente sociale è un interlocutore privilegiato nel lavoro con l’utenza migrante ma non è immune dal senso di disorientamento provocato dalla velocità dei mutamenti sociali e dai sentimenti di paura dovuti a una difficile comprensione degli accadimenti quotidiani. Occorrono capacità di lettura, riflessività e pensiero critico tarati su riferimenti nuovi e dinamici al fine di [...]

Continua...

Famiglie in movimento: cultura del migrante o cultura dell’immigrazione?

In che cosa consiste la specificità delle famiglie immigrate? Affrontare il tema dell’immigrazione significa, ancora una volta, affrontare un tema complesso e difficile che intreccia inevitabilmente diversi ordini di discorsi: da quello politico a quello sociale, da quello valoriale fino a quello culturale. Tutti i giorni i mezzi d’informazione ci presentano immagini, sbarchi, lutti, pareri [...]

Continua...

L’accertamento della minore età degli immigrati non accompagnati

Venerdì 31 ottobre 2014 si è svolto a Napoli, presso la Città della scienza, il seminario “L’accertamento dell’età dei minori migranti non accompagnati” organizzato dall’agenzia regionale “Yalla” insieme ad una serie di enti impegnati nella mediazione interculturale (cooperativa Dedalus, Associazione studi giuridici sull’immigrazione, la Fondazione per l’infanzia Banco di Napoli e l’azienda ospedaliera di rilievo [...]

Continua...

Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 “Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”

Una norma fondamentale in materia di immigrazione è il Decreto Legislativo n°286 del 1998 che definisce stranieri i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea e gli apolidi. Questo testo unico disciplina, al titolo II, l’ingresso e il soggiorno degli stranieri nel territorio italiano. Tale ingresso è consentito agli stranieri in possesso di passaporto valido [...]

Continua...

Interculturalità e mediazione: la voce delle mediatrici culturali e degli operatori dei servizi nella Provincia di Udine

Nella società post-moderna, la globalizzazione e le migrazioni internazionali hanno fatto sì che gli Stati adottassero strategie di “integrazione” della popolazione immigrata: dall’assimilazionismo al multiculturalismo, oggi le richieste più emergenti sono quelle dell’interculturalità e della mediazione interculturale. Le donne immigrate mediatrici culturali ne diventano sempre più importanti promotrici. Da qui l’importanza di dar loro voce [...]

Continua...

Colloquio e differenze: spunti di riflessione

Le differenze subculturali quali classe sociale, aspetto esteriore, età e sesso possono aumentare le difficoltà nel colloquio tra assistente sociale ed utente, limitandone l’empatia e la capacità di comprendere i bisogni dell’altro. L’utente giunge al colloquio con il suo retroterra che influenza il suo modo di pensare, sentire e agire, ma anche l’assistente sociale porta [...]

Continua...

Racconti di trafficking. Una ricerca sulla tratta delle donne straniere a scopo di sfruttamento sessuale

Nell’ultimo decennio la tratta delle donne a scopo di sfruttamento sessuale, che sembra rievocare l’antica questione della riduzione in schiavitù, ha assunto in Europa sempre più rilevanza e visibilità. In realtà, la tratta delle donne, o più in generale il trafficking of human beings, si configura come un fenomeno dai contorni sfumati, in continua evoluzione, [...]

Continua...