Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |


Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Competenze progettuali dell’assistente sociale libero professionista: nuove piste per la professione

Da sempre l’assistente sociale è stato pensato come un professionista ancorato alla condizione di dipendenza dall’ente pubblico. Ancora oggi in molti tra i colleghi non conoscono possibili alternative circa l’esercizio della professione, né probabilmente saprebbero orientarsi. Lo scopo del presente elaborato è quello di promuovere l’assunzione della libera professione, in qualità di modalità operativa alternativa alla dipendenza attraverso la presentazione delle sue diverse forme di esercizio. In particolare, dato che attualmente una delle possibili forme di esercizio dell’attività imprenditoriale è la progettazione sociale, si è deciso di dedicare una sezione della tesi agli strumenti ed alle competenze progettuali che ogni professionista operante in qualità di imprenditore, dovrebbe possedere. Per poter arrivare al nucleo del presente elaborato, lo scrivente ha inoltre proceduto partendo da un breve excursus storico circa la professione, invitando poi tutti i colleghi ad una riflessione sulla professione (facendo capo al pensiero di D.A. Schon e Luca Fazzi) e proseguendo con una presentazione delle nuove prospettive nel servizio sociale.

La tesi è scaricabile nell’Area Download.

Articoli Correlati

Nessun commento Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

(obbligatorio)